PalermoDailyPHOTO
Un vero viaggio di scoperta non è cercare nuove terre ma avere nuovi occhi

Sopra i tetti

Ho tanto apprezzato la vista dalla terrazza della Rinascente…ma non ho potuto ignorare che sulla destra, lì dove si vede gigante il Teatro Massimo, tutto intorno i tetti sono pieni di antenne paraboliche e cisterne blu per l’acqua…ed è così un pò ovunque, lo skyline di Palermo è totalmente cambiato…non mi ricordo di avere visto la stessa cosa in altre città d’Italia…pensavo che in un palazzo dovesse esserci una sola antenna, non una per ogni appartamento!

La vita non è uno scherzo. Prendila sul serio

Roberto Vecchioni, 1/03/2010, Teatro Golden

Abbiamo smesso d’inventare parole senza mai trovare quella che voleva dire vivere

Rinascente eleganza

Non poteva mancare un giretto alla nuova sede della Rinascente, da poco inaugurata. Finalmente un evento di livello internazionale…E’ un centro di 4 piani sulla via Roma, ad angolo con Piazza San Domenico, elegantissimo. All’ultimo piano c’è il ristorante/sushi bar con una bellissima terrazza (ancora chiusa al pubblico) e con vista mozzafiato sul fronte della chiesa di San Domenico e su via Roma. Immaginate se si cominciassero a valorizzare tutte le terrazze del centro storico…

Street shop

Oggi racconto un’altra scena che vedo ogni giorno andando a lavoro…un venditore ambulante che, sul retro della sua lapa, vende oggetti improbabili…decisamente kitsch…ne recupera al massimo una ventina ogni giorno, non di più…sono curiosa di capire se ogni tanto riesce a vendere qualcosa.

On my way to work, everyday scenes – part II. A pedlar selling in the back of his “Lapa” (Sicilian for a Piaggio Ape) some pretty umbelievable, kitch objects… he gathers a couple dozens of them every day, no more than that. I always wonder whether he sometimes manages to sell something.

Sulla strada

Ogni giorno, per andare a lavoro da casa, percorro via Mariano Stabile, nel tratto che va da via Crispi a via Ruggero Settimo, ed ogni giorno, non so perchè…è più forte di me, mi fermo davanti a questo negozio di pianoforti, e rimango incantata a guardare. Ogni tanto, soprattutto al ritorno, verso le 6.00 del pomeriggio, si vede qualcuno che suona e si sente la musica dalla strada. Credo proprio che ruberò altre immagini…

Every day, on my way to work, I walk along via Mariano Stabile, from via Crispi towards via Ruggero Settimo, and every single day, I don’t know why, it goes beyond my control, I stop in front of this piano shop and I stand in awe. Every little now and then, around 6 pm in the evening, when I go back gome, I can see someone playing and I can hear the music from the street… I think I might steal other images in the future….

Trattoria Mafone

Oggi volevo parlarvi di un’altra trattoria nel centro storico, ottima soluzione per la pausa pranzo, meno “alla moda” rispetto a quella di cui si è parlato qualche giorno fa…ma (come spesso accade in tanti ambiti) tanto più umile quanto più gustoso il cibo…più pulito il locale…più gentile il proprietario… Se volete leggere qualcosa di veramente interessante su questa trattoria andate su Caponata.

Trattoria Vecchio club

A Palermo ci sono un bel pò di posti in cui si può trascorrere la pausa pranzo mangiando piatti “casalinghi” a ottimo prezzo. Quello delle trattorie è un mondo…alcune sono più nascoste e altre invece sono sempre piene, tanto che se ci vai dopo l’una rischi seriamente di non trovare posto. Una di queste è la trattoria Vecchio club, da tutti conosciuta come la “trattoria rosanero”, si trova in una traversa di via Maqueda, vicino via Candelai…da anni si è sparsa la voce ed oramai è diventato quasi un posto di ritrovo…ogni volta che ci vado incontro qualcuno che conosco…i prezzi sono rimasti molto bassi ed i piatti sono buoni e abbondanti…

In Palermo there are quite a few places where you can spend your lunch break feasting on home-like dishes at a fair price. Trattorias are a whole world to be explored… some are quite unheard of, others are always full, and if you go there after 1pm you seriously run the risk to be left out. One of these last ones is the trattoria Vecchio Club, known by everybody as “trattoria rosanero” (rosa e nero, pink and black, are the colours of the Palermo football club), located in a street off via Maqueda, close to via Candelai… the word has spread and it has almost turned into a place to meet people… every time I go there I meet somebody
I know … prices are cheap, food is good and servings are huge…

Giardino della fonderia

E’ stato restaurato il Giardino dell’Ex Fonderia alla Cala, dietro Piazza Marina. Di sera l’illuminazione lo rende un luogo suggestivo, speriamo che venga utilizzato nel modo migliore. Per adesso è chiuso, ne riparleremo quando organizzeranno il primo evento…

The Garden of the Ex-Foundry of the Cala, behind Piazza Marina. At night its lights make it a very evocative place, I just hope it will be used in the best possible way. It is closed at present, I am going to write more about it on the occasion of the first event there…

Skyline

All’altezza del Foro Italico, l’uno di fronte all’altro, stanno due simboli della condizione della città di Palermo: il Nautoscopio e la Tirrenia bruciata…uno a terra, l’altro in mare, entrambi immobili e abbandonati.
La Tirrenia è una carcassa che ha subito un incendio circa 6 mesi fa, e da quel giorno è entrata a far parte dello skyline della città; il Nautoscopio è una costruzione particolare, una nave sospesa, bello a vedersi, potenzialmente interessante, se non fosse abbandonato. Oggi fa parte anche lui dello skyline della città, ma è rimasto vuoto.

The two symbols of the situation Palermo is in are there, one in front of the other, on the Foro Italico promenade: the Nautoscopio and the Tirrenia wreck. One is on land, the other at sea, they both are still and abandoned. The Tirrenia is a the shell of a ship that caught fire about 6 months ago, and has become part of the city skyline since. The Nautoscopio is a very special building, a suspended ship, a beautiful sight, with a great potential, if only it had not been deserted. It is now part of the city skyline too, but is it another empty shell.

In Piazza Pretoria

In Piazza Pretoria, alle due estremità degli scalini che portano in Via Maqueda, fanno la guardia due leoni. Sono bellissimi, stanno seduti con lo sguardo fiero ed i muscoli in tensione.
Il problema è che il loro manto ha assunto un colore non ben identificabile…perchè quella via, che dovrebbe essere chiusa al traffico perchè stracolma di monumenti e chiese, è invece un asse centrale attraversato tutto il giorno dalle auto…

In Piazza Pretoria, at the two sides of the steps leading to via Maqueda, there are two lions guarding over the street. They are beautiful, sitting there with their proud gaze and tense muscles. The real issue is that their colour has turned quite strange: as a matter of fact this street that should be pedestrian as it is filled up with monuments and churches but on the contrary it is crossed by cars all day long…